Habiba la Magica al Teatro India

Habiba la Magica al Teatro India

Hᴀʙɪʙᴀ ʟᴀ ᴍᴀɢɪᴄᴀ

habiba India
dal romanzo di Chiara Ingrao (ed. Coccole books)
drammaturgia e regia di Marta Gilmore
con Tony Allotta, Alessandra Arcangeli, Maria Panatta

scene e costumi Federica de Tora
video e luci Andrea Gallo
grazie a Alberto Bellandi, CDM Centro Didattico Musicale

Produzione Isola Teatro

per

Nuove Generazioni – Teatro di Roma

dal 14 al 17 novembre 2019 al Teatro India – Teatro di Roma

orari spettacolo:
giovedì 14 e venerdì 15 ore 10.30
sabato 16 e domenica 17 ore 17.00
dai 6 anni

habiba_la_magica_182
(copertina del romanzo di Chiara Ingrao edito da Coccole Books)
“Habiba la Magica” è la storia di una bambina afro-italiana che vive nel quartiere romano di Torpignattara, tifa per la Magica, e un giorno incontra la magia nella forma di una scopetta parlante, donata da una strega in pensione. Con lei impara a volare, a superare le sue paure, a ridere dei prepotenti; ma quando di botto la perde, e si trova da sola ad affrontare i pericoli, scoprirà che “chi vuole vola”, e che l’amicizia è più forte della magia.

Habiba disegno per post

Note di regia
Quando ero bambina mia mamma, Chiara Ingrao, l’autrice di “Habiba la magica” prima di addormentarmi mi raccontava la storia di una bambina che aveva la mia età e volava su una scopa magica sopra i cieli di Roma. Non era mica un caso che quella bambina volesse diventare una strega e non, ad esempio, una principessa. In quegli anni, proprio come adesso ma in modo diverso, le donne e le ragazze manifestavano per i propri diritti e io adoravo andare a quelle manifestazioni e cantare tutte insieme “Tremate tremate le streghe son tornate”! A carnevale mi vestivo da strega e strega di mezzanotte era uno dei miei giochi preferiti, insieme al calcio, ad arrampicarmi, a esplorare e fare battaglie con i miei amici. L’altra cosa che amavo erano le recite, e infatti Scopetta diventò uno spettacolo e il nostro letto a castello era il suo palcoscenico, e poi divenne un libro che mia mamma ci regalò a Natale, pieno di parole scritte con la macchina da scrivere e con tante pagine vuote per disegnarci quello che volevamo.
Quando sono diventata grande nella mia famiglia è arrivata dall’Africa una nuova cugina, Angela. Proprio come Habiba, Angela ha due famiglie e due paesi, l’Italia in cui è cresciuta, e la Costa d’Avorio da cui proviene. Anche lei era una bambina forte e piena di idee e aveva una famiglia africana che parlava francese e una italiana che parlava italiano e ha dovuto imparare a tenere insieme questi due pezzi della sua storia.
E’ così che è nato il libro di Habiba, quello che si trova nelle librerie, e che raccontiamo a teatro. Ma la sua storia non è finita ancora, perché poi tante bambine e bambini lo hanno letto in classe con le loro maestre ed è diventato lo spunto per ragionare insieme e per realizzare progetti tutti diversi e tutti pieni di bellezza.
Come le bambine e i bambini di “Habiba la magica”, e come l’altra protagonista del romanzo: la città di Roma. Piena di magia e piena di storie, con radici lontane e diverse e tutte intrecciate tra loro. Piena di bambine e bambini che hanno il diritto di crescere in questa città e di colorare il suo futuro, come la pagina vuota di un libro ancora da disegnare.
Marta Gilmore

Evento facebook

IMG_20190729_124447Habiba disegno per post

Gli Atelier del Teatro di Roma

Il Teatro di Roma apre i suoi palcoscenici alla Città e invita il pubblico a partecipare alla vita del teatro attraverso un programma di atelier (con cadenza mensile).
Un’esperienza scenica e collettiva guidata da alcuni degli artisti della nuova Stagione un grande gioco teatrale aperto a tutti, curiosi e appassionati di ogni età – giovani, adulti, studenti, liberi cittadini – con o senza esperienza teatrale, ma tutti invitati a salire e a prendere possesso dei palcoscenici di Argentina, India e Torlonia per sperimentare, provare, attraversare la scena, misurare il corpo nello spazio, accordare il testo con la voce rendendoli attori di un momento di condivisione e di partecipazione diretta del palcoscenico. Facciamo il teatro! Gli atelier del Teatro di Roma è un progetto di teatro partecipato che porta i cittadini direttamente in scena per renderli “attori” della nuova Stagione, che sempre di più deve vivere della partecipazione di tutti.

Atelier Habiba

16 – 17 novembre dalle ore 14.30 alle ore 16.00 – Teatro India
Atelier La casa di habiba
condotto da Marta Gilmore
(riservato ai ragazzi dai 7 ai 10 anni)
posti disponibili per ogni giornata di laboratorio 25

info e prenotazioni:
atelier@teatrodiroma.net
La partecipazione agli Atelier del Teatro di Roma è gratuita
prenotazione obbligatoria
Ogni atelier ha posti limitati a seconda dello spazio
e dell’esigenza della conduttrice

WhatsApp Image 2019-10-25 at 14.03.00WhatsApp Image 2019-10-25 at 14.03.02WhatsApp Image 2019-10-25 at 14.03.01